HOW STREET ART MADE IT INTO THE GALLERY

Come l'arte della strada è entrata nella galleria

Carmel Industries

Jean-Michel Basquiat - "Hollywood Africans"

Per quelli di noi che vivono nelle città, l'arte della strada è tutto intorno a noi. Dai tag dipinti rapidamente su un muro di mattoni vacanti a un murale colorato che adornano un'accoglienza principale, probabilmente avresti avuto difficoltà a scattare una foto della tua città senza catturare qualche forma di arte.

"Alta cultura" vs. "Cultura bassa"

L'arte di strada non è solo onnipresente in spazi pubblici, tuttavia. Ciò che la maggior parte delle persone riconoscerebbe come stili di arte "urban" o "street" hanno trovato la loro strada in gallerie d'arte e festival in tutto il mondo in un grande modo. Come siamo arrivati ​​qui? Prima di iniziare a rintracciare la storia del viaggio di Street Art, affrontiamo alcuni concetti di base sull'arte in generale.

Gli anni '80: l'arte della via entra nella galleria

Jean-Michel Basquiat - "Firenze"

Mentre la Galleria e la visibilità del festival di Street Art e la visibilità sono esplose relativamente di recente, la sua eredità come movimento artistico si estende da diversi decenni. Il tipo più comune di arte di strada che siamo abituati a vedere oggi - essenzialmente l'arte ispirata ai graffiti urbani - ha iniziato ad essere visto nelle gallerie attraverso New York City a partire dai primi anni '80. Due degli artisti più importanti in questa tendenza sono Jean-Michel Basquiat e Keith Haring.

Basquiat iniziò come artista di strada alla fine degli anni '70, spray pittura graffiti sugli edifici in Lower Manhattan sotto il nome Samo. È stato scoperto da Andy Warhol, che in seguito ha collaborato con, e ha rotto come artista solista nel 1981. Il suo stile altamente individualistico e crudo lo rabbrividì acclamarsi da scene d'arte in tutto il mondo, rappresentando il primo ingresso notevole di influenze artistiche di strada in fine arte.

Keith Haring - "Tuttomondo"

Keith Haring ha accolto l'attenzione attraverso i suoi disegni di gesso nelle metropolitane di New York. Userebbe i tabelloni pubblicitari disponibili nelle stazioni come la sua tela, disegnando contorni altamente stilizzati di figure umane e animali. Ancora una volta, la sua amicizia con Andy Warhol era cruciale per il suo riconoscimento internazionale. Haring ha rotto a livello internazionale attraverso il suo lavoro murale, pittura mura a Melbourne, Rio de Janeiro, Amsterdam, Parigi e Berlino dal 1984 al 1986. Durante la sua carriera, ha cercato di rompere le barriere tra arte "alta" e "bassa".

Mentre gli artisti come Basquiat e Haring sono ben noti nel mondo dell'arte, non sono necessariamente nomi di famiglie, e le loro carriere sono state tagliate brevi da morti tragiche - né l'artista ha reso il 1990 vivo. Mentre questi artisti sono stati strumentali nel portare influenze artistiche di strada alle belle arti negli anni '80, gli anni '80 rappresentavano un po 'di gap nella storia dell'arte della Galleria di alto profilo, con la maggior parte dell'arte di strada rimasta per le strade.

The 2000s: Street Art fa un ritorno

L'arte di strada come la conosciamo oggi è forse più influenzata da una manciata di artisti emersi sulla scena internazionale della galleria d'arte all'inizio del 21 ° secolo. Due dei nomi più importanti che hanno modellato questo periodo sono ron inglesi e banchi.

The Godfather of Contemporary Street Art

Ron inglese.

La famosa arte della strada degli ultimi due decenni è stata pesantemente influenzata da un mash-up di simboli aziendali, design grafico, graffiti e commenti sociali. Ron English, un artista contemporaneo addestrato che ora lavora nei dipinti ad olio, ha iniziato ciò che potremmo considerare per essere di oggi l'arte dell'arte di strada negli anni '80. La sua influenza è cresciuta in un movimento artistico mainstream globale con artisti come Banksy durante la metà e la fine del 2000.

Il lavoro dell'inglese è inconfondibile - Pensa a mascotte aziendali come Mickey Mouse e Ronald McDonald ha deformato in caratteri sovversivi, o cartelloni pubblicitari alterati per torcere il loro messaggio in qualcosa di più sinistro. Attraverso il suo lavoro, l'inglese ha continuato la tradizione di abbattere o sfocare le linee di cultura alta e bassa, mescolando immagini a fast food con figure politiche e stelle cinematografiche. Questo tipo di arte di strada, spesso indicata come "cultura jamming" è come fondamento per l'arte della strada contemporanea come tradizionale graffiti in stile New York.

L'artista misterioso.

Banksy.

Banksy è forse l'artista di strada più conosciuto del mondo, ma la sua identità rimane ancora in qualche modo un mistero. Banksy è iniziato come artista graffito a Bristol, Regno Unito a metà degli anni '99, e ha iniziato a esibire pezzi nel 2002. Il suo stile è direttamente collegato alla cultura jamming di Ron English, fushing e giustapposizione di immagini per provocare una conversazione o semplicemente fare una dichiarazione.

All'inizio della sua carriera, Banksy ha iniziato a mostrare dipinti che erano versioni sovversive delle opere classiche di grandi artisti del passato, come come è il laghetto di ninfea di Monet, che ha adattato per includere i rifiuti urbani nel paesaggio. Più che forse qualsiasi artista di strada, il lavoro di Banksy ha presentato una tensione aggressiva tra un'arte alta e bassa, spesso schernando il mondo artistico con acrobazie come tele autocomanteschi mentre si vendono il suo lavoro per grandi somme di denaro.

Banksy è l'artista di strada quintessenziale ha trasformato il mainstream fine artista, e la sua storia è il modello che molti artisti contemporanei cercano di replicare per le proprie carriere. Molti artisti di strada oggi nascondono la loro identità mentre usano i social media, gli spazi pubblici e le installazioni artistiche per rendere dichiarazioni e coinvolgere il pubblico.

Durante la sua relazione spesso difficile con il mondo di belle arti consolidati, l'arte della strada è emersa come un fenomeno globale e tradizionale che porta alle tensioni di luce tra la coltura "elevata" e la cultura "bassa", i gruppi emarginati e dominanti, e pubblici contro gli spazi privati. Grazie al lavoro di alcuni artisti seminali e rivoluzionari, l'arte della via contemporanea è andata ben oltre i suoi inizi come semplici tag graffiti ed è ora un'artform legittima e rispettata in tutto il mondo.